Chi siamo

Le aziende di igiene urbana della toscana hanno unito il loro impegno sul fronte della comunicazione ai cittadini, varando la prima campagna condivisa di tutta la regione. L’obiettivo è quello di spiegare l’eccellenza toscana nella valorizzazione dei materiali raccolti separatamente dai cittadini e recuperati negli impianti della regione, grazie a un’efficiente industria del riciclo.

La materia è per sempre, perché in Toscana c’è un efficiente industria del riciclo!

dettagli

News

Discover plastic, conclusa la prima fase del progetto

Una ricerca e una comparazione sui marchi di compostabilità della plastica in commercio e l’avvio di un esperimento sulle cosiddette plastiche biodegradabili. La prima fase di Discover plastic, il progetto promosso da Sienambiente in collaborazione con Legambiente Siena e il Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente di Siena, si è conclusa con queste due attività intermedie degli studenti dell’Istituto Superiore T. Sarrocchi di Siena. L’iniziativa...

Il nuovo Piano europeo per l’Economia circolare: le anticipazioni della Commissione UE

La Commissione Europea, nella comunicazione sul “Green Deal” europeo, si è impegnata a varare un nuovo Piano d'azione per l'Economia circolare (CEAP) per accelerare e proseguire la transizione verso un'economia circolare e, a tal fine, ha avviato una Roadmap. Il piano d'azione sarà adottato insieme alla strategia industriale dell'UE al fine di mobilitare il settore industriale e tutte le catene del valore verso un modello...

Carta, istruzioni per una buona raccolta differenziata

Esistono molti tipi di carta, per ogni uso possibile immaginabile. Ma come si smaltisce, ad esempio, uno scontrino? E la carta da forno? Ce lo ricorda il quarto episodio di C.S.I. Toscana - Graffi e Bende, a corredo di un interessante articolo a riguardo pubblicato su Greenreport e leggibile cliccando qui.

Perché nella raccolta differenziata della plastica ci vanno solo gli imballaggi?

Perchè nella raccolta differenziata della plastica ci vanno solo gli imballaggi? A schiarire le idee, giunge in soccorso questo puntuale articolo di Greenreport (clicca qui per leggerlo), corredato da un must: il terzo episodio della serie C.S.I. Toscana, "I Soliti Sospetti". Da non perdere!

Mappa

La mappa degli impianti

In questa mappa è possibile navigare tra gli impianti di riciclo che sono al servizio delle raccolte differenziate toscane. Una volta gettato nel giusto contenitore dal cittadino, inizia il lungo viaggio dell'imballaggio che lo porterà a diventare una nuova materia e quindi un nuovo oggetto. Per far sì che ciò accada è necessaria prima di di tutto un'intelligente ed efficiente rete logistica di raccolta del materiale e svuotamento delle campane. Poi è necessaria un'industria capace di dividere tutto gli imballaggi, togliendo le impurità (gli errori commessi dai cittadini) e preparando le diverse tipologie di materiale in modo omogeneo, in modo da poter essere riciclate più agevolmente. A questo punto comincia il riciclo vero e proprio, in industrie all'avanguardia che valorizzano la materia grazie a procedimenti meccanici e chimici, e all'insostituibile lavoro umano. Poi non è finita. perché una volta diventata materia prima seconda, perché il ciclo si completi, serve qualcuno che quel materiale lo riacquisti e lo lo reimmetta sul mercato.

Tutto questo in toscana avviene per diversi materiali all'interno della stessa regione, come potete vedere nella mappa. mentre altre tipologie finiscono il loro percorso di riciclo altrove, in mancanza di industrie adatte. Ecco cosa significa economia circolare e green economy: aziende e impianti a servizio di un'economia sostenibile!

  • Selezione e avvio al riciclo
  • Riciclo

I nostri impianti

Seleziona un impianto sulla mappa a lato per visualizzarne i relativi dettagli.

I numeri della toscana che ricicla

Grazie a un efficiente modello di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, la Toscana è oggi in grado di avviare a riciclo effettivo l’84% dei materiali raccolti in modo differenziato dai cittadini, permettendo così la realizzazione di una vera economia circolare. Possiamo fare di più? Certo! Oggi la Toscana raccoglie in modo differenziato il 44% dei rifiuti…

dettagli

Altre informazioni

Questionario

Compila il questionario, scopriamo il comune più informato

I cartoni della pizza, i tovaglioli usati e il foglio d’alluminio vanno gettati nella carta? E invece... la mia tazza da caffè rotta, la lampadina fulminata e la vecchia pirofila in pyrex devo gettarli nel vetro? E i piatti di plastica? Compila il questionario e scopri quanto sei informato!

compila